Come si potrebbe immaginare il 2013? Quali sono le prospettive per la realizzazione della sesta edizione della rassegna? Quali sono i percorsi da seguire al fine di offrire un palinsesto all’altezza della situazione? In che modo prendere parte alla prossima stagione culturale nel Parco di San Giovanni? Che cosa vogliamo veramente esprimere come gruppo di persone?
Domande scomode. Questioni spinose. Analisi delicate…

Forse, con tutta onestà, i tempi sono semplicemente cambiati. e si sono evoluti sotto i nostri occhi. Si tratta principalmente di riuscire ad accettare che Tutto scorre. Senza lode e senza infamia. Prendere coscienza è un passo. Passare all’azione/reazione è il passo successivo. Passo dopo passo, ogni cosa a suo tempo…

Oh Poetico Parco…, per quest’anno, si prende una necessaria pausa di riflessione. Niente di più che un anno sabatico in cui, se si presenterà l’occasione, saremo sempre pronti ad allestire una ‘sessione speciale’ e a riaccendere i riflettori sulla rassegna di musica e poesia nel Parco di San Giovanni. Magari brillando per un tempo più breve ma con tutta l’intensità che serve…

Ad maiora

Advertisements